MAMMA…PAPA’…VI DEVO DIRE UNA COSA…

Ai bambini gli educatori fin dai primi calci, forniscono delle direttive comportamentali uguali per tutti,affinchè dentro e fuori gli spogliatoi, l’armonia della squadra non ne risenta.

Ho pensato a un discorso fatto con mio figlio, creando un vademecum ( lista), propostomi da lui secondo gli insegnamenti avuti da tutti coloro che,  nella nostra POLISPORTIVA,  gli hanno insegnato qualcosa….

Spero possa essere utile a qualche genitore che, magari essendo nuovo in questo ambiente fà fatica a ricordare tutte le regole o i consigli dategli dai mister…

 

PAPA’…MAMMA, SAPETE COSA MI HA DETTO OGGI IL MISTER!?…

1) Il borsone lo devo portare io…sono abbastanza forte da farcela, non voglio fare la figura del debole davanti ai mie compagni!!!

2) I vestiti da mettere dentro la borsa degli allenamenti dobbiamo prepararla assieme, evitando cose inutili che lo appesantiscano…e mettendoci lo stretto necessario per l’allenamento, non devo partire per un safari di due mesi in Africa!!!.

3) Dobbiamo pulire sempre bene le scarpine da calcio dal fango, evitando di metterle direttamente sul termosifone, altrimenti si seccano e evitiamo di comprarne un paio ogni tre mesi…so che costa fatica e che tu vai a lavorare per guadagnare i soldini che ci permettono di fare tante cose!!!.

4) Per togliere quella fastidiosissima puzza di pipì di gatto che partendo dalle mie scarpe infesta tutta la casa, non serve la maschera anti gas…basta che al loro interno ci mettiamo della comunissima carta da giornale che assorbe tutti gli odori…se poi è stata la nostra gatta a farci i bisognini dentro…bhè…quella è un’altra storia…

5) Il momento della doccia, è sacro per me,è il momento che condivido con il mio mister e i miei compagni dove analizziamo i nostri progressi,  scherziamo e ci divertiamo dopo una dura giornata di lavoro, non venire dentro ogni cinque minuti per vedere se mi sono messo le mutande…se sono lento o c’è qualche problema il mister mi darà una mano…cinque minuti in più o in meno non possono fare la storia…

6) Devo, in ogni indumento della squadra, avere scritto sull’etichetta nome e cognome visto che nello spogliatoio siamo in tanti e questo è il modo migliore per ritrovare o restituire le cose che si mescolano con i miei compagni…sai che sono disordinato…ma da qualcuno avrò pur preso no!?.

7)Quando siamo via per tutto il giorno nei vari tornei a cui partecipo, nel borsone è buona abitudine avere almeno 2 cambi intimi visto che facciamo la doccia sia prima di pranzo che a fine giornate…altrimenti i miei compagni dicono che puzzo come le tue scarpe da lavoro…stessa cosa vale per le scarpe da calcio, è buona norma per chi le ha portarsene due paia, metti che mi si rompono alla mattina!?..che faccio non gioco più???.

8) Devi assolutamente insegnarmi ad allacciare le scarpe…ci sono quelli più piccoli di me che lo sanno fare…altrimenti il mister si arrabbia perchè perdiamo ogni cinque minuti il tempo per allacciarle…

9)Devo portare il k-way nel borsone anche in estate, perchè è il modo migliore per ripararsi dal vento e dalla pioggia…visto che adoro giocare sotto un bel temporale primaverile…si fanno degli scivoloni da urlo!!!.

10) Devo sempre rispettare gli orari di ritrovo per correttezza di chi mi stà aspettando,e, se per motivi di forza maggiore arrivo in ritardo, (non conta il fatto che tu devi comprarti le sigarette o io devo finire la partita di calcio alla play station…)  dobbiamo sempre avvisare, così vale anche per gli allenamenti e le partite.

11) Odio saltare gli allenamenti, mentre i miei compagni imparano e vanno avanti io rimango indietro e io voglio imparare e diventare sempre più bravo, ho preso un impegno e lo voglio portare fino in fondo!!!.

12) Se mi comporto male o non vado bene a scuola dillo al mister che saprà darmi la giusta punizione, magari mi farà allenare e mi farà rimanere in panchina per tutta la partita…non trovarla come scusa per non portarmi al campo perchè fà freddo e non hai voglia di uscire…ma sò che tu mi vuoi bene e non farai la spia con il mister..perchè come mi dici sempre chi fà la spia non è figlio di Maria…

13) anche se sei orgoglioso in campo il mister ha la priorità su di te, se mi lasci con lui vuol dire che ti fidi…quindi smettila di fare l’istruttore visto che ti intendi di calcio quanto un tostapane rotto, non darmi consigli, mi confondi, pensa piuttosto a incoraggiarmi facendo il tifo per me sempre nel rispetto degli avversari e nell’ educazione con gli altri genitori,

14) se devi esprimere una tua considerazione verso qualcosa che non ti piace del mister o di altre cose inerenti alla mia squadra, non farla in mia presenza o in quella dei miei compagni, ci sentiamo benissimo (a differenza di te che sei storno come una campana!)…sopratutto perchè ci soffro, tengo molto al mister e ai miei amici.

15) Quello che facciamo e diciamo negli spogliatoi, sonno affari miei e soltanto miei…è una cosa personale con i miei compagni e il mister, anche tu hai segreti e, quante volte mi dici…sei troppo piccolo questa cosa non ti deve interessare papà…bhè, lo spogliatoio papà, è affare dei piccoli e non ti devi intromettere!!!.

16) Prima delle partite non darmi da mangiare il cotechino con le lenticchie, faccio fatica a digerirlo, vorrei essere in grado di muovermi in campo! preparami invece un buon piatto di pasta in bianco almeno due ore prima di giocare, così da avere digerito e poter segnare 10 goal!..puoi portarmi una merendina per fine partita se proprio mi vuoi far ingrassare!!!.

17) Durante le esterne che durano tutto il giorno, è il mister che decide cosa e quando mangiare, se fa freddo ed è il caso di mettere la felpa o il giubbotto,se non è il caso di bere schifezze gassate cinque minuti prima della partita o se è il caso di fare merenda…conosce gli orari delle partite (che spesso sono a pochi minuti l’una dall’ altra) e sà cosa è piuù giusto fare…ricordi???  FIDUUUUCIIIIAAAA!!!.

18) Non insultare chi mi fà un fallo o l’ arbitro che non lo vede, spesso non sono professionisti ma sono papà come te che lo fanno per aiutare,  senza chiedere nulla in cambio,..pensa se ci fossi tu al suo posto! come pensi mi sentirei se ti insultassero per una semplice partita dove vogliamo divertirci???

Gioco a calcio, non a bocce…e poi anche a me capita di fare dei falli…non sono mica un mostro!! sono pur sempre un bambino!!!.

19) Lasciami divertire in pace, se non importa a me di vincere a tutti i costi, perchè tu ti arrabbi così tanto? sono io che gioco, e mi diverto con i miei compagni, che si vinca o si perda, mi arrabbio solo quando sò di non avere dato il massimo!!!…ma posso sbagliare, non sono mica un robot!!!.

20) Ai tuoi occhi sono ancora un neonato incapace di fare le cose da solo…ma stò crescendo, fammi diventare grande, se ti fidi di me, lasciami lo spazio per fare le esperienze necessarie per diventare non come sei tu…ma come mi immagino vorrei essere io da grande…

 

Grazie papà, per avermi ascoltato!!!

 

 

Ciao e alla prossima!!!

 

 

MAMMA…PAPA’…VI DEVO DIRE UNA COSA…

Informazioni: MARTINO2006